La bellezza della natura nella sua trasformazione continua
Dinamica trasformazione in giallo – Acrilico su tela cm : 70×50

Una piccola variazione dell’epidermide di un’anguria. Forse un piccolo difetto , una suberificazione che si snoda sulla superficie e si trasforma dimenticando la sua origine e il suo fine. Tutto è in trasformazione . Un elemento centrale si moltiplica e si propaga nello spazio come in una mitosi incoerente e infinita .

Trasformazione semidinamica in azzurro – Acrilico su tela cm : 70×50

Questa trasformazione si nidifica nella stratificazione temporale e spaziale di eventi che interagiscono tra loro e con la superficie madre.Il tutto diventa una caotica armonia di colori e microforme potenzialmente generative

Trasformazione evoluta da sinistra a destra – Acrilico su tela cm : 70×50

L’evoluzione di una superficie può avere diversi modi di esprimersi. Quest’opera trae ispirazione dalla memoria di superfici alterate da crepe e intrusioni di elementi naturali. Sembra che tutto sia immutabile, ma in quel momento tutto cambia

Pavimento e licheni – Acrilico su tela cm : 70×50

Gli elementi naturali non sono anonime immagini della natura ma costituiscono corpi fondamentali di figure non ben distinte . I licheni rappresentano decisamente questa ipotesi perché è nella loro natura fondersi con il fondo dove vivono assumendo colori diversi .

Farfalla – Acrilico su tela cm : 58×56

Avevo una vecchia tela grezza dove dipingevo strutture povere con colori essenziali. Mi piaceva molto questo panno molto ruvido e immaginavo fosse la superficie giusta di un insetto leggero e gentile. Così ho iniziato a dipingere questa tela per restituire alle fragili ali di farfalla la loro naturalezza fuori da ogni schema umanizzato

Albizia – Acrilico su tela cm : 70×55

L’albizia è un albero elegante nella forma , nelle foglie lievi come una folata di vento e per i fiori delicati eterei e colorati.

Drago su pavimento – Acrilico su tela cm : 40×30

A Firenze un pavimento corroso dal tempo e dalle intemperie interpreta la storia di un drago , un pesce , un essere mostruoso che viene incatenato al suolo . Non fa più paura e tutti lo calpestano in attesa della sua completa sparizione per lento e inesorabile disfacimento .

Cercis – Acrilico su tela

Rotonde e regolari foglie dell’albero cercis siliquastrum . Albero vanitoso che mostra i suoi fiori in una esplosione che precede le foglie all’inizio della bella stagione. Qui le foglie si prendono la rivincita

Riflessi Acrilico su tela 70 x 55

Un ruscello si insinua sotto gli alberi ma in alcuni punti viene deviato in punti dove si trova imprigionata e quindi cerca di ritrovare una via e la luce aiuta a trovare un flusso perduto tra le rocce

Fegea Acrilico su tela 50 x 65

Dedicato alle farfalle che si trovano in abbondanza nel mio paese d’estate e accompagnano con leggerezza il nostro cammino in modo discreto poggiandosi spesso sui nostri vestiti per raccontarci la loro effimera vita.

Giorgio Paci 
Via San Michele1  Ferentillo  loc.  Monterivoso ( Terni )
Email info@pacigiorgio.com